Page 122

RIVISTA DI POESIA E CRITICA LETTERARIA “EUTERPE” APERIODICO TEMATICO DI LETTERATURA ONLINE NATO NEL 2011 ISSN: 2280-8108 N°33 * LUGLIO 2021 * – WWW.ASSOCIAZIONEEUTERPE.COM

Durante un lungo soggiorno dei coniugi a Firenze, fa la sua comparsa una donna: Evelina Cattermole, poetessa, eccentrico e spregiudicato personaggio, più noto con lo pseudonimo di Contessa Lara155. Ne nasce una relazione con Mario, forse più platonica e letteraria che altro. Il rientro a Catania vede Giselda, risentita per il caso Cattermole e tuttavia impegnata nelle cure al marito, cagionevole di salute e soggetto a crisi depressive e a spaventose emicranie, che condizionavano l’intero clima domestico. Nel decimo anno di matrimonio, troviamo i coniugi Rapisardi ancora a Firenze. Mario è divenuto oppressivo, è anche geloso e una sera, durante un alterco, colpisce addirittura la moglie con un frustino. Giselda minaccia la separazione, Mario il suicidio. La mattina seguente, elegante e desolata, la signora Rapisardi vaga per la città quando, per caso, incontra un uomo di bel portamento: Verga. È un caso, ma pare un segno del destino. E il loro amore, svanito sul nascere, riemerge. Ora ella può ritornare in Sicilia: le sarebbe bastato rivedere Giovanni anche da lontano e ricevere da lui qualche biglietto. A Catania, Giselda e Mario, riconciliati, concordano per sistemarsi per conto proprio, in una loro abitazione lontana dall’ingombrante presenza di donna Vincenza. Vanno ad abitare in una nuova e più spaziosa abitazione; aprono a pochi e valenti amici il loro salotto; suocera e parenti hanno ereditato un altro appartamento e vivono anch’essi per conto proprio. Finalmente la situazione appare mutata. Ma anche stavolta è l’imprevisto a giocare nettamente la sua parte. Una mattina la madre di Mario irrompe nella loro casa, gridando all’indirizzo della nuora «vattinni, vattinni» (vattene, vattene) e recando in mano un fascio di giornali, in cui era stata trovata (o fatta trovare?) una lettera di Verga a Giselda, subito mostrata al figlio. Questi con calma, si rivolge alla moglie, chiedendole se intenda andar via e lei risponde freddamente: «Certo». Esce subito e si reca a casa di Verga che, all’annuncio dell’inattesa visita, intuisce qualcosa di grave. Il suo comportamento, in quella circostanza, non può definirsi irreprensibile, ancorché improntato a disponibilità (si rivelerà utile per la donna) ma nel contempo anche a prudenza. Non fa salire in casa Giselda, fa rispondere che scenderà lui nell’androne e lì, appreso l’episodio, consiglia a Evelina Cattermole, poetessa e narratrice, nota con lo pseudonimo di Contessa Lara, nasce a Firenze nel 1849. Pubblica giovanissima la sua prima raccolta di versi: Canti e ghirlande (1867), che le consentirà di frequentare i più accreditati salotti letterari della città. Sposa l’ufficiale dei bersaglieri Francesco Saverio Eugenio Mancini e lo segue nei suoi trasferimenti. A Milano s’innamora del veneziano Giuseppe Bennati di Baylon e intrattiene con lui relazione. Il marito la scopre in flagrante adulterio e sfida a duello l’amante della moglie, uccidendolo e separandosi da lei. Nel 1875 la contessa torna a Firenze dal padre, che non la accoglie: ripara presso la nonna. Intrattiene relazione con Rapisardi, che viene a cessare dopo la scoperta della di lui moglie, Giselda Fojanesi. Nel 1883 pubblica una nuova silloge: Versi come Contessa Lara, che ne determina la fama. Collabora al quotidiano fiorentino «Fieramosca» e, dal 1886, intrattiene relazione, durata fino al 1894, con il poeta e critico siciliano Giovanni Alfredo Cesareo, più giovane di lei. In questo lasso di tempo pubblica nuove opere di poesie e di narrativa. Avrà risvolti drammatici la sua nuova relazione con un mediocre pittore napoletano, Giuseppe Pierantoni, indolente, possessivo, manesco. Lo abbandona e si trasferisce. Muore a Roma, nel 1896, durante un concitato colloquio con l’uomo, che le spara un colpo di pistola all’addome. 155

122

Profile for rivistaeuterpe

Euterpe n°33 - "Amori impossibili tra arte, storia, mito e letteratura"  

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded