Page 7

RIVISTA DI POESIA E CRITICA LETTERARIA “EUTERPE” APERIODICO TEMATICO DI LETTERATURA ONLINE NATO NEL 2011 ISSN: 2280-8108 N°33 * LUGLIO 2021 * – WWW.ASSOCIAZIONEEUTERPE.COM

Il dialetto nelle vene e quel dire metafisico che parla di mistero e dubbio: l’opera poetica di Vito Moretti (1949-2019)1 A CURA DI LORENZO SPURIO Credo che il poeta dialettale debba essere in primo luogo “poeta”, poi il resto; […] deve pensare ad operazioni diverse da quelle compiute dal filologo e dal demologo, perché il suo uso della lingua è un uso rivolto alla creazione letteraria, alla formulazione di un testo da far vivere non solo in quanto probabile e veritiera istanza del sé ma anche con tutti i titoli […] della stessa poesia.2

Nel febbraio 2019 è venuto a mancare all’età di settanta anni il poeta, scrittore e saggista abruzzese Vito Moretti, voce distinta e luminosa della letteratura nazionale che ci ha donato numerose opere (importanti ad esempio i suoi studi e approfondimenti su D’Annunzio e sul decadentismo del quale fu acuto esegeta e la sua partecipazione a convegni letterari e curatele di volumi3). Il Premio Letterario Nazionale “Città di Chieti”, fondato qualche anno fa dalla poetessa e amica Rosanna Di Iorio non ha potuto che riconoscergli, in seno alla cerimonia di premiazione della terza edizione, un Premio alla Memoria a significare quanto il suo tracciato nel mondo della cultura sia stato importante e rimarchevole, pregno di significati e di approfondimenti che ci consentono di meglio apprezzare e comprendere i testi letterari4. A parlarci di lui, più che i tanti ricordi che nel tempo

Foto 1 – Vito Moretti (in piedi) con Benito Sablone (a sinistra) e il poeta russo Evgenij Evtušenko (a destra) alla fine degli anni ‘80 al Premio “Rosone d'oro” a Pianella (PE).

Per la stesura di questo saggio devo ringraziare profondamente la sig.ra Lida Buccella, moglie del professor Vito Moretti che, a partire dalla mia richiesta di informazioni sulla corposa attività del marito, si è resa immediatamente disponibile. La stessa attenzione, pazienza e precisione non è mai mancata nel corso della stesura e della revisione del testo. La ringrazio anche per i preziosi volumi donati, motivo di orgoglio personale, e per l’invio delle foto che ritraggono suo marito in vari momenti della vita culturale abruzzese e non solo. Tutte le foto, tranne quella identificata con n°6, che è stata concessa dalla poetessa Rosanna Di Iorio, sono state concesse e autorizzate alla pubblicazione dalla stessa sig.ra Buccella. 2 VITO MORETTI, Le ragioni di una scrittura. Dialoghi sul dialetto e sulla poesia contemporanea , a cura di Enrico Di Carlo, D’Incecco, Pescara, 1989, pp. 20-21. 3 In una recente pubblicazione Simone Gambacorta ha riportato le parole dello stesso autore nell’atto di riferirsi all’importanza per la sua carriera letteraria della critica letteraria alla quale si dedicò in maniera continuativa. Queste sono le parole di Moretti: «Via via che mi dedicavo alla scrittura dei testi, sentivo anche il bisogno di impegnarmi in una rigorosa riflessione critica, perciò mi concessi con volontà crescente allo studio delle forme espressive, all’approfondimento delle dispute estetiche e al confronto con le problematiche che giungevano alla mia vigile curiosità […] misi mano ad un intenso lavoro di scavi e di perlustrazioni che si traduceva in monografie, in saggi, in articoli ricognitivi o di più complesse analisi e in contributi di pensiero che divulgavo dapprima dalle pagine di riviste e periodici […] poi in libri e volumi», in SIMONE GAMBACORTA, Sotto questo cielo che passa. Ricordo di Vito Moretti, Tabula Fati, Chieti, 2019, p. 33. 4 La cerimonia di premiazione si tenne al Museo d’Arte “Costantino Barbella” di Chieti il 25/05/2019. 1

7

Profile for rivistaeuterpe

Euterpe n°33 - "Amori impossibili tra arte, storia, mito e letteratura"  

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded