Page 72

RIVISTA DI POESIA E CRITICA LETTERARIA “EUTERPE” APERIODICO TEMATICO DI LETTERATURA ONLINE NATO NEL 2011 ISSN: 2280-8108 N°33 * LUGLIO 2021 * – WWW.ASSOCIAZIONEEUTERPE.COM

Beatrice, amore tra mito, realtà e leggenda di SERGIO CAMELLINI106 Quando si sente parlare di Beatrice che, nell’immaginario di tutte le genti è sinonimo di grazia, dolcezza e amore, si pensa immediatamente a Dante Alighieri. Soprattutto, considerata Musa ispiratrice del Sommo Poeta, ha lasciato una traccia indelebile di sé, con un’aura di pregnante mistero: è esistita, oppure no? I documenti che si hanno destano alcune perplessità, anche se il suo nome viene citato nel testamento di Folco Portinari, padre di Bice, ricco banchiere di Romagna, trasferitosi a Firenze, il quale fondò l’Ospedale di Santa Maria Nuova e fu Priore nella Città dei Medici, quindi, fu personaggio importante. Beatrice, quindi, con altre cinque sorelle faceva parte della famiglia Portinari. Leggendo il lascito culturale di Dante, c’è da chiedersi come mai Beatrice non corrispose mai all’amore assoluto e incondizionato del Sommo Poeta. E come mai Dante, da parte sua, cercò, fin da quando Beatrice era in vita di nasconderne il nome, inventando sentimenti, veri o presunti per altre donne. Forse perché, quando Dante iniziò a comporre, era già sposata con un altro uomo. Boccaccio dava ampio credito a questa ipotesi. Si sa che Beatrice sposò giovanissima Simone de’ Bardi. Bice compare, ad esempio, in un atto notarile, scoperto solo nel 2008, con cui il marito Simone concede alcuni terreni con il beneplacito della moglie. Se, come afferma Dante, Beatrice era sua coetanea, la giovane donna era già sposata all’età di quindici anni, quindi prima che si verificasse il secondo incontro col Poeta, avvenuto a diciotto anni, incontro che apre la Vita Nova.

SERGIO CAMELLINI (Sassuolo, MO, 1940), Psicologo perfezionato in biopsicosessuologia, è poeta e scrittore. Come studioso di arte povera della civiltà contadina e dei mestieri, ha fondato una Casa Museo sull'Appennino emiliano. Ha pubblicato un’opera sul linguaggio del corpo, un’opera omnia e dodici libri di poesie. Ha ottenuto diversi riconoscimenti con premi nazionali e internazionali; è stato inserito tra le Eccellenze degli Artisti e Autori del Nuovo Rinascimento di Milano. È stato incaricato per essere uno dei rappresentanti italiani della poesia contemporanea a Belgrado e Hyderabad (India), dove gli è stato conferito l'Award 2017. Ha ottenuto otto Premi alla Carriera. 106

72

Profile for rivistaeuterpe

Euterpe n°33 - "Amori impossibili tra arte, storia, mito e letteratura"  

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded